Performance Fisica

Categoria: Sergio Iarussi

Attività fisica da piccolini e ossa forti da grandi e quanto è stato confermato da due istituti al Congresso Internazionale di Osteoporosi di Firenze. Ancora una volta il binomio sport e salute si rivela vincente.

I ricercatori di uno dei due istituti, Università di Southampton e Cambridge, utilizzando moderne tecnologie di scansione hanno analizzato gli effetti di una settimana di attività fisica sulla massa e sulla struttura ossea dell’anca e del femore su un campione di 200 bambini di 6 anni.

Attraverso questa ricerca si è potuto stabilire che l’incremento dell’attività fisica durante l’infanzia contribuisce, insieme ad altri fattori, allo sviluppo ottimale del sistema osseo. Questa può essere un’ottima strategia di prevenzione per contrastare la comparsa di osteoporosi in età adulta. Lo studio condotto dall’altro istituto, dell’Università di Atene, ha considerato un campione di 49 ragazze, tra i 9 e i 13 anni, delle quali 26 erano ginnaste che si allenavano da almeno due anni, mentre le altre 23 svolgevano attività fisica solo nell’ora di educazione fisica svolta a scuola. I ricercatori, dopo aver misurato la densità ossea, il contenuto minerale e lo spessore corticale (la parte esterna dell’osso) di ogni ragazza, hanno constatato che le ginnaste avevano aumentato lo spessore corticale e mostravano una maggiore resistenza ossea rispetto a quelle meno sportive.

Dunque l’attività fisica è fondamentale per lo sviluppo del sistema osseo ma non da meno è l’assunzione di calcio, la principale componente dello scheletro. È importante che durante l’infanzia e l’adolescenza ci sia un adeguato apporto di questo minerale, sia per lo sviluppo che per affrontare le necessità degli anni a venire.

Il 90% delle ossa si forma prima dei 20 anni, cui segue una fase di consolidamento che arriva fino ai 25- 30 anni (durante la quale si forma il rimanente 10%). Durante l’età adulta si ha una progressiva perdita di massa ossa e chi non ha assunto abbastanza calcio e più a rischio di sviluppare osteoporosi. Per questo motivo gli esperti consigliano di seguire, sin da bambini, una dieta ricca di calcio e di dedicarsi all’attività sportiva.

Tags:

Sergio Iarussi

Dott. Sergio Iarussi, medico chirurgo specializzato in Ortopedia e Traumatologia. Seguimi su Twitter e Facebook.

Commenti (1)

  • massimo emiliani

    |

    d’ accordissimo, costruire bene le fondamenta del corpo per vivere una vita adulta più sana (ovviamente senza esagerare con l’ agonismo esasperato!)

    Rispondi

Lascia un commento