PRP – Planet Rich Plasma

Categoria: Sergio Iarussi

PRP, Planet Rich Plasma, è impiegato nelle lesioni cartilaginee/artrosi precoci del ginocchio e nelle patologie tendinee. Conosciuta anche come infiltrazione con fattori di crescita piastrinici il PRP attiva ed accelera i processi di riparazione dei tessuti dell’apparato muscolo scheletrico (tendini, ossa, muscoli, cartilagine articolare).

Prima di effettuare questo intervento il paziente è sottoposto ad un prelievo del sangue che viene separato nei suoi costituenti e il plasma e le piastrine, che contengono i fattori di crescita, vengono isolati.
Solo dopo questa operazione preliminare il preparato è infiltrato nella zona da trattare.

Patologie trattate con PRP

Diverse sono le patologie che possono essere trattate con questo intervento, tra le più frequenti:

  • artrosi e altre lesioni della cartilagine (osteocondriti, ecc);
  • pseudoartrosi, ritardo di consolidamento osseo;
  • tendiniti (acute e croniche);
  • tendinopatie (acute e croniche);
  • lesioni e traumi muscolari (strappi, stiramenti, ecc);
  • lesioni traumatiche di legamenti.

Solitamente le applicazioni sono diverse e il giorno del trattamento bisogna fare digiuno ed evitare di assumere antinfiammatori nei giorni precedenti.

È una tecnica innovativa e per certi aspetti rivoluzionaria che sfrutta le grandi capacità rigenerative dei fattori rilasciati dalle piastrine del sangue.

È un’alternativa alla chirurgia e, anche se non mostra effetti immediati, nel lungo periodo permette un miglioramento netto delle sintomatologia e la ripresa della funzionalità.

Tags: ,

Sergio Iarussi

Dott. Sergio Iarussi, medico chirurgo specializzato in Ortopedia e Traumatologia. Seguimi su Twitter e Facebook.

Lascia un commento